Postato il

“allora dovrei dirti che ti amo

nel senso tranquillo e non impegnato del termine

e non so se capiresti

ti amo come amo una mattina di sole

di primavera

non ti chiedi perchè ci sia

inspiri l’aria è frizzante

il cielo è blu

stai bene tutto li

molta poca logica

molto sentire”

Più di sei mesi fa, pessimo tempismo, mille casini, mille problemi… E l’ amore, incurante di tutto, irrompeva nelle nostre vite.
Ogni volta che rileggo queste frasi vergate dalle tue dolci mani e penso al mio cuore inconsapevole, che già follemente t’amava, mi vengono le lacrime agli occhi.

Ma plus belle histoire d’amour, c’est vous…


One thought on “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.