Domenica dorata…

Postato il

“Corner Of The Earth”

Little darlin’ don’t you see the sun is shining
just for you, only today

If you hurry you can get a ray on you, come with me, just to play
Like every humming bird and bumblebee

Every sunflower, cloud and every tree
I feel so much a part of this
Nature’s got me high and it’s beautiful
I’m with this deep eternal universe
From death until rebirth

This corner of the earth is like me in many ways
I can sit for hours here and watch the emerald feathers play
On the face of this I’m blessed
When the sunlight comes for free
I know this corner of the earth it smiles at me
So inspired of that there’s nothing left to do or say

Think I’ll dream, ‘til the stars shine

The wind it whispers and the clouds don’t seem to care
And I know inside, that it’s all mine

It’s the chorus of the breakin’ dawn
The mist that comes before the sun is born

To a hazy afternoon in May
Nature’s got me high and it’s so beautiful
I’m with this deep eternal universe from death until rebirth

You know that this corner of the earth is like me in many ways
I can sit for hours here and watch the emerald feathers play
On the face of it I’m blessed
When the sunlight comes for free
I know this corner of the earth it smiles at me

Jamiroquai

Domenica, dopo pantagruelica grigliata di carne con la TinoFamiglia, seguita da rilassante riposino di 1 oretta, Tino mi ha portata a conoscere nonna Armida e zia Ardemia, che sono rispettivamente mamma e zia del suo papà…

La dolcissima nonnetta, che da eri è entrata ufficialemnte nella mia classifica delle ottuagenarie con la miglior pettinatura (grazie a delle onde da lady anni ’40), è appassionata di uncinetto e mi ha regalato 4-5 metri di merletto fatto dalle sue sante manine… dice che sarebbe perfetto per decorare una parure di lenzuola matrimoniali 🙂

Io dal canto mio ho sempre adorato l’idea di quei grandi bauli pieni di biancheria fatta a mano che attendevano lo sposalizio delle figlie femmine… Lo so, non è molto da donna emancipata, ma secondo me qualche tradizione innocua qui e lì fa sempre bene 😛

Dopo questa piacevole conoscenza, condita di foto in bianco e nero ingiallite dal tempo (adoro anche quelle), Tino, guidando in mezzo a campi di granturco, mi ha portata fino ad una spiaggetta selvaggia affacciata sulla laguna di Venezia: l’aria salmastra, il vento che faceva garrire la mia sciarpina, le nostre impronte vicine sulla rena bagnata, tutto attorno i fiori degli acquitrini che coloravano il paesaggio…

è stato uno dei pomeriggi più lieti della mia vita… Grazie amor mio!



2 thoughts on “Domenica dorata…

  1. Eh che belli questi paesaggi, soprattutto se li vedi in due.
    Io adoro i campi di grano in estate e le balle di fieno…. peccato per le foto molto piccole che non si riescono ad ingrandire.
    In bocca al lupo per giovedì!!!!!!

  2. Anche io adoro le balle di fieno, infatti appena le ho vise ho chiesto a Tino di fermare la macchina 😀
    Per le foto prima o poi troverò il modo di sistemare le impostazioni del blog 🙂
    Non abbiamo ancora avuto tempo di metterci mano e quindi ad esempio non vengono visualizzate nella home.. uffi spuffi!
    As soon as possible… come al solito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.