Astinenza da Bubu-Montagna

Postato il

nanna

Silenzio, boschi, vento tra le fronde, sole, cascatelle, piumone, coccole, Bubu.

Stamattina di tutto ciò rimaneva soltanto il piumone, ma ero più che mai risoluta a non lasciarlo andare. Ahimè ho dovuto sventolarlo a mo’ di bandiera bianca, dopo che alla sveglia è seguito a ruota l’ammonimneto paterno e poi quello materno.

In cima alla scala due zombie dalle ingombranti zazzere e gli occhi cisposi: io e mio fratello, più che mai simili nello skazzo del lunedì mattina 😛

I don’t like Mondays…

 


5 thoughts on “Astinenza da Bubu-Montagna

  1. Oltre che l’astinenza da montagna c’è pure da discutere di un’eventuale nuova allergia ai pollini dei tigli.. MALEDETTI!!

  2. Anch’io voglio silenzio, boschi e ruscelli…. vivere in città è un pochino stressante, devo ammetterlo e casa dei miei ora mi sembra un’oasi di pace in cui vorrei immmergermi più spesso.

  3. Ragazzi.. Calma e sangue freddo!
    Quando organizziamo una gitarella montana tutti insieme?
    E, mi raccomando, niente tigli… Solo conifere 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.