De pulchritudine….

Postato il

Intanto sappiate cari lettori che per dare ua sferzata di CULtura a questo blogghino ho dovuto spolverare, con il piumino arcobaleno da casalinga gay-friendly, le mie vetuste e obliate conoscenze di latino (S.O.S.) e il risultato è stato questo bellissimo titolo per compilare il quale ho dovuto checkare la correttezza dell’ablativo su un magnifico coniugatore automatico :o) pensate come sono messa!!!

La premessa ovviamente non c’entra ‘na mazza con l’argomento del post, quindi inoltriamoci alfine nella questione!

Stasera mentre ero sdraiata ad occhi chiusi nel lettino abbronzante delle lampados island in SacraFamiglia, mi domandavo cosa m’avesse spinto fino a lì.

Io che sono sempre stata una fiera oppositrice dei trattamenti estetici di ogni tipo, che fino a natale mai mi ero recata dall’estetista a farmi estirpare qualsivoglia peluria etc.

E alla fine della fiera, rifiutandomi una atuo flagellazione del tipo “oddio, mi ero persa nelle tenebre dell’estica, ma ora che sono tornata a vedere la luce non metterò più piede qui”, sono giunta ad una conclusione più moderata.

Mi sto sottoponendo a tutta una serie di migliorie e ristrutturazione non perchè ottenebrata dall’omologazione imperante, ma per ricevere ancora una volta un certo sguardo…

Avete presente quello sguardo incantato, pieno di ammirazione, affetto, amore, estatica contemplazione e sorpresa?

Pieno di un desiderio che poco dopo si trasformerà in carnale voglia, ma per un solo iniziale istante la sublima in un dolcissimo sorriso un po’ ebete?

Ecco io lo faccio per quello, per vederlo dipinto sul tuo bellissimo viso il giorno che mi vedrai per la prima volta tutta apparecchiata come una bella tavolata, con tutte le robine giuste al posto giusto..

Perchè quello sguardo lì va coltivato, non puoi sperare che si riproduca sempre da solo. Va sollecitato, stuzzicato, provocato…

E questo secondo me non vuol dire che io sia insicura di me, vuol dire solo che voglio darti sempre il meglio di me, di quello che sta dentro di me prima di tutto, ma pure un bel packaging aiuta, siamo sinceri 🙂

Ciò non toglie che quando sarò stanca, stressata, affannata o solo avrò voglia di stare comoda, nulla mi potrà convincere a scivolare fuori da una delle mie tutone per accoglierti sempre e comunque inguainata in un baby doll 😉


One thought on “De pulchritudine….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.