Cenetta con “Fregola”

Postato il

IERI
Lavoro, lavoro, lavoro: 8 ore quasi non stop, pranzo breve, tutti indaffarati, tanto sonno.
Arrivo a Padova e passo a trovarvi, doveva essere solo uno spritz pre-spesa e pre-cena e invece…

Piazza delle Erbe, tavolino all’aperto, la vostra sempre lieta compagnia e gli spritz sono diventati 4 uno dopo l’altro senza neanche accorgersene 😀

Alle Nove ci siamo resi conto che era un po’ troppo tardi per la mia spesa e che voi eravate attesi a casa per una cena con amici; io dovevo solo passare di lì a recuperare la borsa e fuggire a casetta e invece…

La consueta ospitalità viaGoriziana mi ha stregata, la cena è stata stupendamente cucinata in 4 e quattr’otto e… Vino, chiacchiere, provocazioni, sguardi, scherzi quell’atmosfera così rilassata che contraddistingue le serate assieme a voi, una rilassatezza speciale tutta vostra che non dimenticherò mai…

Che serata stupenda è stata, nemmeno l’ aver trovato uno squarcio nella gomma della bici è riuscito a rovinarmi la sensazione di leggera allegria che mi ha lasciato addosso la vostra compagnia…

E quel tuo sguardo speciale, che non avevo mai visto prima, da lupacchiotto in caccia che ti rende molto charming, my dear Triestino 😉

Mi ha fatto proprio pensare che in fondo ci somigliamo molto (anche Tino annuisce) e che ti conosco ormai quite well, anche se all’inizio non l’avrei mai detto che saremmo finiti a parlare così io e te 😛

(Mais, je t’en prie, non addresser plus jamais cet regard à ce mulet si rustre :D)

In the end… I love you guys & girls 🙂

E Grazie, sai!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.