No, allora, seriamente

Postato il

A Scarlett Johansson non invidio niente, anzi mi sta pure simpatica, nonostante

la fama di sex symbol,

la bocca ehm… provocante,

il fisichino che fa impazzire tutti gli uomini (etero),

le sue indubbie capacità d’attrice,

gli occhioni blu…

Non le invidio neanche il marito (che pure merita), chè io il mio cristone già ce l’ho.

Ma ESIGO la sua cucinaaaaaa!!!

Non è bellissimissima?!

Sì sì, lo so, sono una casalinga disperata in potenza 😀


18 thoughts on “No, allora, seriamente

  1. preferisco la mia, però vorrei avere tutto quello spazio e quelle finestre.
    Ci piazzerei due bei forni a colonna come si deve, sai quanti dolci potrei fare, e i lievitati!
    Quando diventerò milionario magari, che io l’amante del prossimo governatore della regione non lo voglio fare manco morto.

  2. E’ grande, ma non mi ispira. Asa_Ahel ha ragione, la sua è molto meglio!
    Ma dopo aver saputo da Winckelmann dell’ intenzione di spostare la sede del municipio di Venezia a palazzo Ducale, se la mancanza di spazio diventa insostenibile potrebbe sempre fare un pensierino ( ino-ino) su Brunetta! 😉

  3. @Byb: Dici?! Ma mi sa che per il nostro (probabile) primo mini-appartamento sia comunque troppo grande 😀
    @Gan: Asa_ashel a palazzo ducale me lo vedrei proprio bene! Molto meglio di Brunetta!!

  4. @Gan-Tina
    Ma vi pare che io possa cadere così in BASSO?
    Ci fosse un politico locale decente da prendere in considerazione, l’unico carino che ricordo, e che ho incontrato più volte è Alessandro Zan, ma al momento lui, per fortuna, è poco incline alla lotta per le poltrone.
    Certo, a fare la dogaressa a Palazzo Ducale non mi dispiacerebbe ma non vorrei mai finire come la discendente dell’ultimo Doge di Venezia, conosciuta anni fa, ricca sfondata e con proprietà a destra e a manca da far invidia, compresa una casa in collina affrescata da Picasso, bella donna che ha avuto giorni migliori finita a trovare un senso della vita solo quando si attacca alla bottiglia, e questo soprattutto a casua di compromessi.
    Al momento mi accontento della mia casetta.
    Tina cara, se vuoi vedere la mia cucina passa a trovarmi: mi avverti in tempo però, perchè se non è tutto in ordine ti faccio restare sulla porta fino a quando non ho finito, e se non ci credi chiedi ad un certo lupo solitario.

  5. Trésor, allora dovremo fissare una data, così ci prepariamo tutti pissicologicamente!
    Comunque stai sicuro che chiederò al Lupo di quella/e volta/e che lo lasciasti sull’uscio 😀

  6. per 6???
    la profondita del piano di lavoro non è maggiore degli standard (e comunque non servirebbe a nulla farli più profondi dato che poi sarebbero scomodo prendere gli oggetti in fondo) l’angolazione e il lavandino con l’appoggio dietro fanno sembrare tutto più grande, ma è più probabile il lavandino sia poco profondo (i lavandini così vasca da bagno non so perché ma sono spesso meno larghi) quindi stimerei una misura standard, tra i 60 e i 70 cm di profondità.
    nello spazio libero tra i due piani, in larghezza paiono starci tre elementi, quindi più il lato lavandino e il lato fuochi fanno 5×70 (stiamo larghi) e arriviamo a circa 350 cm. a esagerare possiamo dire 4 metri.

    in profondità abbiamo dall’angolo in basso a sinistra un antina che si vede poco (da 60?), il lavandino ( è un 120?), lavastoviglie 60, cassetti da 60, doppie ante 120, cassetti da 60. e questo è il bancone a sinistra. i fuochi-forni sono di fronte alle ultimi due elementi della parete di sinistra e mi ci sia ancora un elemento prima dell’angolo. quindi altri 60 più i 70 di profondità del bancone in fondo. 60+120+60+60+120+60+60+70=610 circa 6 metri.

    la zona della cucina mi pare sia di circa 6 metri per 4, sono solo 24 mq
    più ovviamente la zona pranzo dietro il muretto, che saranno altri 4×4 ad occhio (la prospettiva è molto falsata) quindi altri 16 mq.
    in tutto la cucina+pranzo sono circa 40 mq, come un medio-piccolo appartamento a milano.

    è una grossa cucina, lussuosa ( e sicuramente ci sarà un’apposita sala da pranzo molto più lussuosa per quando hanno ospiti), ma grossomodo tutte le persone hanno le stesse misure, e si sentirebbero fuori misura in ambienti enormi e monumentali, quindi gli ambienti “domestici” di tutte le case, sono a misura d’uomo, anche nelle case più enormi. perfino la regina Elizabeth a Buckingham Palace (che pare non ami proprio perché troppo grande e freddo) vive in stanze private non molto più grandi di quelle in cui viviamo noi. certo non ha problemi di affitto, ma il suo bagnetto privato è simile ai bagnetti privati di una casa normale.
    solo gli arricchitti fanno case con bagni bagni dai rubinetti, con pareti e rivestimenti in marmi lucidati, scivolosi e gelidi, grandi come campi da tennis, in cui geli prima di infilarti sotto la doccia, o in cui non si fa in tempo a raggiungere il wc.

    comunque pare Tina abbia più occhio per le misure di Tino.

  7. @byb conta i listoni per terra e valuta la larghezza di ogni listone 🙂 20 cm ?
    fra le portine dei mobili a dx e quelle dei mobili a sx ce ne sono 14 = 280 cm il lavabo facciamo sia 70 + almeno 10 cm perchè se noti non arriva al muro, altri 80cm per il mobile a destra e fanno 440 cm … arrotondiamo a 5 così siamo giusto a metà fra la mia stima e la tua 😛 😛

    in ogni caso mi sarei aspettato una ricostruzione in computer grafica da parte tua e di lore per la valutazione della scena del crimine … cribbio !! sono motlo deluso ^_^

    Bacioni

  8. nonono.
    il lavandino non può essere profondo 70 cm! un mobile da cucina normale è profondo 60, e i lavandini ad incasso di solito vanno tra i 50 e i 55 cm di profondità. questo lavandino inoltre è molto largo, ma poco profondo, infatti è meno profondo della lavatrice che c’è accanto, la quale è di 60 cm, quindi se il lavandino fosse di 70cm, quella lavatrice sarebbe un modello enorme, quindi di 90 cm, quindi l’altezza del piano invece di essere ergonomica a 90, in proporzione sarebbe di circa 120 cm, quindi nessun essere umano riuscirebbe ad usarli comodamente.
    quindi o quella cucina è in una casa di Avatar, con personcine di 4 metri d’altezza, o il lavandino non è di 70 cm di profondità. è più stretto della larghezza della lavatrice (la quale è 60 cm) che con la mensolina dietro [me la hai fatta notare, ma io ne avevo già parlato :P] fanno circa 60-70 cm, non 80.

    i listelloni per terra… corrono verso il fondo della stanza dove c’è un armadietto a due ante. che è largo un po’ più di 7 listelloni. se fossero listelli di 20 cm, sarebbero circa 150 cm, quindi avremmo due antoni da 75 cm. la porta classica di un bagno, quella d’ingresso, è solitamente larga 70 cm. quella di accesso alle camere normalmente è di 80 cm. se quell’armadietto secondo te ha antine così larghe…
    io credo che i listoni siano di circa 15 cm. anzi, ad onor di precisione, essendo la casa in US credo siano 15.24 cm ovvero listelloni da 6 pollici*. quindi 15.24 x 7.5 abbiamo 115 cm, che porta la misura delle ante abbastanza vicino alla standard classico dei 60 cm, piuttosto che alla troppo abbondante dimensione di 75.
    anche perché strutturalmente una doppia antina di 75, tiene poco, e va fuori squadra più facilmente, quindi su un mobile da 150 cm si preferirebbero soluzioni a 3 moduli piuttosto che a 2 lunghi. per esempio usando tre moduli da 50 cm, o due classici da 60 cm con un modulo stretto da 30 cm, a cassetti o a ripiani a vista.
    io conto solo 13 listoni, non 14 O.o ma anche se fossero effettivamente 14, da 15.24 sarebbero circa 213, facciamo pure 215. ammettendo per eccesso i due banconi siano addirittura profondi 75 cm (cioè oltremodo scomodi) saremmo a un totale di 365 cm. piuttosto simile al 350 della mia precedente stima.

    * non ho usato prima le misure in pollici, poiché tanto le convenzioni di dimensioni dei mobili e dei pollici sono praticamente identiche per porte e mobili.
    ad esempio i moduli da cucina che in Italia sono da 60 cm in USA sono da 2 piedi, cioè 24 pollici, cioè circa 60.96 cm. le porte d’ingresso degli appartamenti (90 cm in Europa) sono da 3 piedi, cioè 36 pollici, circa 91.44 cm. E così via.
    Ma ovviamente la misura dei listelli possiamo calcolarla con estrema precisione, poiché in Europa sono più diffuse le misure pari, e i multipli di 5. mentre negli Stati Uniti si seguono direttamente le misure in pollici interi (con delta quindi di 2.54 cm)

    scusate la parentesi geometrista-topografica, ma ultimamente sto facendo troppo rilievi, e ripassando troppe vecchie formule e materie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.