Me Myself and I

Postato il

Mentre guardavo i primi solinghi e rachitici fiocchi di neve che si scontravano con il parabrezza mi sono resa conto che da un po’, piuttosto che ascoltare il giornale radio, mi rifugio in una di quelle stazioni di musica 70-80-90 ad ascoltare cose tipo un’orrenda versione di Cher di”Walking in Memphis” (retorica allo stato puro). Su Repubblica.it guardo solo le fuffa-gallery (ed ho anche provato a cambiare testata.it ma il risultato non cambia), i Tg mi fanno senso, appena vedo uno dei nostri governanti banalmente-incravattati mi alzo e me ne vado. Non traggo neppure più piacere dallo sbraitare insulti e ficcanti considerazioni davanti al Ghedini (brrrr…) di turno, semplicemente non lo reggo e m’arrendo.

Secondo me è grave.

Ma poi, aspetta… E’ tutto biancoooo!!!
Smettila di Rompere gli zebedei Rosa!
Tira fuori la lingua e assapora la magia 🙂

Let it snow let it snow let it snow!

Aggiornamento: Per dovere di cronaca (e poi perchè le bacche erano taaanto belle) ecco due fotine, fatte con il cellulare, delle aiuole dell’ufficio con la neve ^_^



4 thoughts on “Me Myself and I

  1. Ormai succede anche a me. Riesco a respirare solo grazie ad Internet, almeno fino a quando l’Azzannatore Verde non ci metterà le mani con decisione. Un po’ di neve è caduta nella notte, ma giusto un velo; faceva l’effetto del trucco malriuscito della Kidman. Che poi stamattina ero in viaggio, quindi tutto sommato è stato meglio così.

  2. Cara mia, io invece essendo gaissssimo faccio delle stupende esibizioni su “If I could turn back time”, mi mancano solo i marinai (hai mai visto il video?!)… 😀
    Invece con il Simo possiamo cantare “I got u baby” :p

  3. Lungi da me criticare la Divina Cher, è che trovo quella canzore proprio pessima 😛
    E comunque ora pretendo balletto singolo e passo a due 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.