La vie en Rose

Postato il

Una donna felice in amore lo brucia il sufflè, ma una donna infelice… aimè! Si dimentica di accendere il forno. Dico bene?

Ebbene sì, devo ammetterlo, nonostante piloti, gp e tigrotti di mompracem,

mi sono sempre sognata così….

Ma con il fratello maturo e profondo, non con quello mondano e stupidino 🙂


6 thoughts on “La vie en Rose

  1. quello mondano e stupido può giusto essere una cosa da una notte e via. tò! un week end intero semmai.
    poi stufa. per eccessiva stupidità.

  2. Un po’ pomposo forse, ma una volta tanto potremmo anche concedercelo, no?!
    Mi domandavo chi potesse essere lo stilista…

  3. Era il 1954 e quello era un meraviglioso vestito da gran sera.
    Lo stilista era Givenchy. Tra i due nacque un sodalizio artistico che durò per anni, per lui divenne una musa ispratrice, per gli altri un’icona di stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *