Artè Artì Artù Artà(ttack) (?)

Postato il

Il Pilota allo stato dell’arte.

Stronzo, audace, competitivo sempre e comunque, aggressivo, irruento, grande tester e sviluppatore, fedele alla scuderia, riconoscente, duro con se stesso e con gli altri, mai troppo spavaldo, rispettoso degli avversari (sopratutto fuori dalla pista).
Lo so che è solo uno sport che muove (e spreca) mille mila milioni di euro all’anno, che la macchina ormai conta quasi più del pilota, che i piloti sono disgraziati milionari con al massimo la licenza media, ma…
Quando sento il rombo di una ferrari (anche stradale) mi viene la pelle d’oca e mi sale un’eccitazione isterica ben poco comprensibile pure a me stessa… che ci posso fare?!?!

Del resto le domeniche di GP dei primi anni della mia vita, quelli in cui ero figlia unica e cocca di papà, li ho passati sul divano vicina vicina al mio papà che si infervorava, si arrabbiava, esultava.
E io, come tute le bimbe, innamorata del mio daddy, non vedevo l’ora di esultare con lui, far parte della sua gioia. Lo stesso papà che la sera per addormentarmi mi leggeva i libri del ciclo dei corsari di Salgari insegnandomi a sognare viaggi ed avventure all’arrembaggio della flotta dell’oppressore coloniale, intervallati con i mille libroni delle avventure di Candy Candy (un colpo al cerchio e uno alla botte).

Quindi su, perdonatemi, lo so che questo è uno degli argomenti più da maschiacci sulla faccia della terra, ma a me piace tanto *_*
Ed è tornatoooooooooooooooooooo….. Non potevo non rendergli omaggio 😀


5 thoughts on “Artè Artì Artù Artà(ttack) (?)

  1. A me Michele Calzolaio (ma senza un’H) sta proprio sulle palle…
    Sbruffone, riccone e tedesco dal pessimo gusto.

    Può avere altre sfighe?!

    Si, è pure bruttarello..

  2. @Poto
    io un grosso merito glielo riconosco: essere un genio dell’evasione fiscale. legalizzata.
    abitando in svizzera, paga le tasse non sul guadagnato, ma sull’acquistato, e piuttosto che acquistare in svizzera fanno tutte le spese in germania o in italia, dove invece si paga in base alla residenza.
    è un modo semplice e geniale per non pagare praticamente le tasse in nessuno dei tre stati.

  3. e ora ho mal di testa, dormito poco niente, e se scrivo baggianate più del solito mi dovete pure perdonare. anzì, mi dovreste porgere un caffe nero, un’aspirina, ed eventualmente un massaggino alla testa. mentre dormo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *