Un appello!

Postato il


“Upside down
Boy, you turn me
Inside out
And round and round
Upside down
Boy, you turn me
Inside out
And round and round”

E no, col cacchio! Adesso bastaaaaaaaa..

Un appello a tutte le donne: è ora di tirare fuori le ovaie, che non sono nè saranno mai da meno rispetto ai tanto acclamati testicoli!

Se non siamo noi le prime a rispettarci, a fissare dei limiti di RECIPROCA comprenzione e collborazione, nessuno lo farà per noi e nessuno li rispetterà.

Meno che mai le adorate dolci metà che a volte incastoniamo al nostro fianco, che in qualche sciagurato caso si rivelano dei micro-despoti, sempre con la verità in bocca, viziatelli cresciuti nella bambagia da mammà.

E’ un appello alle mie coetanee, che portano pure un pezzo della pagnotta a casa: è ora di finirla, siamo nel 2009 e anche gli uomini possono conservare intatta la loro dignità/virilità/mascolinità/ se ogni tanto si mettono a 4 zampe a pulire il bagno.

Non per questo noi saremo meno adorabili/angeli del focolare/perfette compagne di una vita. Non per questo dovremo sentirci in colpa/baciare la terra dove camminano.

E poi diciamocelo, lo facciamo pure per il loro bene… Non sapere da che parte prendere una scopa alla bella età di venti/trenta/quaratanni suonati è davvero umiliante.

Certo, le prime volte sarà bene condire queste amorevoli lezioni di economia domestica con baci, blandizie e carezze, ma alla fine ci ringrazieranno!

Pulire casa è come andare sulla bicicletta: una volta che impari non te lo dimentichi più e una volta che sai quanta fatica si fa, apprezzi ancora di più i poveri martiri che lo fanno di mestiere (e le casalinghe di solito si dopano meno di Armstrong e compagni).

Quindi, anche se dovessero smettere presto con la pratica, almeno qualche grazie in più dovrebbe essere assicurato…

Mi scuso per lo sfogo, che oltretutto non è riferibile a qualcosa che ha fatto il mio povero Tino, che è stato a suo tempo educato a dovere da mammà per essere un perfettissimo e volenteroso uomo di casa.
Portate pazienza, alle volte anche noi signore abbiamo bisogno di strillare. Chiunque si riconosca nello sclero avrà tutta la mia comprensione (anche se dovesse appartenere al cosiddetto “sesso forte”).

8 thoughts on “Un appello!

  1. Sì Sì ma è un’incazzatura random, per la serie “don Chisciotte e i mulini a vento” 😀 Anzi ora creerò un’ettichetta ad hoc!!
    E poi il caldo ha già fatto scemare le caldane, per assurdo 🙂

  2. Ecco ecco …
    attenta Tina che ti parte l’ambolo e la belva si scatena 😉
    Poi ci vuole una mezz’ora di coccole per farti quietare … SMACK !

    Love you

  3. Quanto ti capisco mia cara, sono espertissimo ormai ad usare contemporaneamente spazzolone, scopa e strofinacci mantenendo nello stesso tempo in equilibrio la corona, da certi ruoli non ci si dimette mai…

    C’è da dire comunque che molto spesso la colpa di certe incapacità, direi quasi psicofisiche, di molti uomini e donne deriva dal loro rapporto con la madre, che molto spesso recita la parte della sguattera ma indirettamente cotruisce una ragnatela di dipendenza che lega la prole a sè.

  4. Eh già, noi principi/principesse della casa dovremmo pure cercar di mantenere una certa innata eleganza nello sguatterare in giro per casa… Siamo un po’ troppo bravi, non credi?!
    Io sono stata fortunata, la mia suocerina è stata un’educatrice molto attenta ed ha evitato i pericolosi complessi a cui giustamente fai cenno. Le sarò sempre grata per questo, anche perchè ho conosciuto l’altra faccia della medaglia 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *